EFFATA’ (Apriti)

14074523_10157268551130612_826186568_o

4 personaggi siciliani e 4 migranti in dialogo, camminando per i luoghi dell’approdo

NOTTEDORO_LOGOTIPO_web_nero

“Non giudicare il tuo vicino finché non avrai camminato

per due lune nelle sue scarpe”

Proverbio Nativi americani

Partner

eidon vedip arciSiciliaNew laici comboniani 

 

  1. Premessa

Il 3 ottobre sarà celebrata la “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’Immigrazione” e, come ricorda la relazione illustrativa parlamentare,  “la scelta del 3 ottobre nasce dall’esigenza di preservare nella memoria collettiva del Paese il ricordo del naufragio avvenuto al largo di Lampedusa il 3 ottobre 2013, nel quale morirono 366 migranti”.

L’associazione NOTTEDORO promuove, con alcuni straordinari partner (ARCI, Eidon, VEDIPalermo, Laici Comboniani) un’iniziativa affinché nell’assuefazione quotidiana non si dimentichi l’attuale tragedia in corso e si possa ricordare chi non ce l’ha fatta ma anche sostenere concretamente chi invece è giunto in Europa.

EFFATA’ in aramaico significa “APRITI” ed è la formula rituale utilizzata nel battesimo in ricordo delle parole pronunciate per riaprire orecchie e voce di un sordomuto. Allora noi diciamo:

APRITI mare, per ridarci i nostri cari.

APRITEVI istituzioni nazionali e internazionali, per dare una soluzione concreta a tanta sofferenza.

APRITI orecchie e voce cittadino/a, per dare ascolto, dimora e parola a tutti i migranti.

  1. La proposta

La proposta, in estrema sintesi, si compone di varie azioni:

a) alcune tappe da percorrere a piedi (correndo e/o camminando). Le tappe collegheranno alcuni luoghi siciliani significativi per ciò che concerne il fenomeno migratorio (luoghi di sbarco, Centri di accoglienza, SPRAR, tendopoli, ecc.).

Le tappe saranno 4 e si svolgeranno nei territori di Palermo, Siracusa, Trapani e Caltanissetta. Il momento conclusivo si svolgerà al cimitero per i migranti di Castellamare del Golfo, esempio straordinario di umanità senza frontiere. Durante la celebrazione verrà anche donato il “testimone” utilizzato nelle varie tappe, opera del maestro Giuseppe Agnello.

Per ogni tappa saranno protagonisti: un migrante (o più) con una storia emblematica e un personaggio pubblico.

I protagonisti noti saranno un attore (Luigi Lo Cascio – tappa Caltanissetta), un musicista (Roy Paci – tappa Siracusa), un giovane youtuber e apprezzato attore comico (Roberto Lipari – tappa Palermo), un Sindaco (Leoluca Orlando – tappa Trapani ).

Le riprese video delle tappe mostreranno il dialogo, fuori dai ruoli, tra i protagonisti di quel tratto di percorso, gli spazi naturali e antropologici attraversati; la bellezza della natura e la profondità delle parole si contamineranno con la visione di quelle aree che segnano l’odissea del migrante quando è già riuscito ad evitare la morte superando gli infiniti travagli per raggiungere l’Europa.

b) Per ogni tappa, nel luogo d’arrivo ci sarà un punto di informazione dove verranno raccolte istanze, scritture, disegni relativi al tema della giornata (ci saranno degli appositi box). I materiali saranno consegnati ufficialmente alle autorità nazionali e locali, laiche e religiose, il 3 Ottobre data di conclusione del percorso.

c) Verrà inoltre attivata un fund raising per allestire e realizzare uno spettacolo multimediale durante le celebrazioni della giornata nazionale del 3 ottobre 2017. Concretamente si coinvolgeranno migranti e richiedenti asilo che diventeranno attori, testimoniando la necessità della memoria attiva e di migliori condizioni d’integrazione e accoglienza.

L’obiettivo principale è di rendere la memoria un fatto tangibile ed evitare la paradossale “istituzionalizzazione” dell’orrore, andando oltre le commemorazioni di rito.

Per ogni tappa verrà garantita:

  • “Pillola” video quotidiana lanciata sul WEB tramite VEDIPALERMO;
  • Rilancio quotidiano Twitter degli eventi e dei temi più significativi del giorno;
  • Almeno due post giornalieri sulla pagina Facebook dal 1 Settembre;
  • Nei giorni delle tappe, post in tempo reale sulla pagina FB NOTTEDORO e sul sito www.nottedoro.org;

Inoltre a conclusione saranno realizzati:

  • Documentario dell’intera iniziativa (comprensivo di interviste ai testimonial);
  • Pubblicazione (cartacea e digitale) che raccoglie tutti i materiali inviati o lasciati nei box dei punti d’arrivo;
  1. Ufficio stampa:

Sarà curato da Geraldine Pedrotti che si coordinerà con l’addetto stampa dell’Arci.

  1. Segreteria organizzativa:

NOTTEDORO si occuperà di fornire una segreteria organizzativa (Yodit Abraha e Maria Hutan)  per info, chiarimenti, coordinamento e aspetti logistici.

Si potrà utilizzare il 3200310980 (Yodit) ovvero yoditabraha@libero.it. Se dovessero intervenire modifiche saranno comunicate prontamente.

  1. Comunicazione evento

Il piano di comunicazione prevede la copertura dell’evento a vari livelli di diffusione:

1) Comunicazione tramite il proprio Ufficio Stampa (Geraldine Pedrotti) sui media generalisti siciliani: quotidiani, mensili, giornali online, radio e televisione. Articoli, interviste e servizi radio e video saranno pubblicati a partire dai primi di settembre 2016 fino al 3 Ottobre, giorno delle celebrazioni ufficiali.

Inoltre ci sarà un coordinamento continuo ed una condivisione delle strategie con l’addetto stampa dell’ARCI che, istituzionalmente, utilizzerà i suoi canali per l’ulteriore diffusione capillare.

2) Comunicazione attraverso la pagina Facebook nottedoro (l’associazione prima promotrice dell’iniziativa) che conta già più di 2000 likes, attraverso la pubblicazione di post (almeno uno al giorno) dal 1 settembre al 5 ottobre (due giorni dopo l’evento conclusivo del progetto);

3) Comunicazione attraverso email con invito per le mailing list di migliaia di contatti, invito WhatsApp, ecc..

EFFATA’ (APRITI)

 

Leave a Reply

Required fields are marked*